Manuale di fotografia erotica e pornografica
di Stéfano Pérez Tonella

Presentazione del lavoro Stefano Perez Tonella, Manuale di Fotografia erotica e pornografica - documento PDF scaricabile


Alcuni mesi fa, un’associazione culturale con la quale avevo già avuto modo di collaborare mi chiese di tenere un laboratorio sulle diverse sfumature della Fotografia di nudo (prevalentemente femminile), che includesse un modulo specificamente dedicato alla pornografia. Devo dire che, fino a ora, non mi sono mai occupato di Fotografia pornografica; è possibile che mi sia avvicinato al cosiddetto stile Playboy o all’erotismo1)del resto, uno dei miei maestri è stato Tinto Brass, che a tale genere ha dedicato buona parte della propria carriera artistica: anche in al caso, ho sempre cercato (non so se con successo) di evitare certi cliché propri del genere erotico.

Mancando, sostanzialmente, di esperienza diretta nel genere pornografico, ho optato per trattare la questione da un punto di vista Estetico; fondamentale, in questo senso, l’apporto di due saggi: «Contra la desnudez» (Contro il nudo) di Oscar Blanca Tusquets e «De la séduction» (La seduzione) di Jean Baudrillard.

Anche così, trattandosi di un corso teorico-pratico, non volevo limitarmi a fornire nozioni meramente teoriche e legate all’estetica del genere. Grazie alla collaborazione con una modella si è potuta trattare la tecnica fotografica (uso degli obiettivi appropriati, preparazione del set, illuminazione, post-produzione) dei singoli generi, ragionando nei termini di una produzione commerciale: quindi, non solamente di una rappresentazione / realizzazione delle proprie fantasie tramite l’erotismo o la pornografia. Ogni “autore”2)virgoletto il termine perché nel caso della pornografia, a differenza di quanto vale per la Fotografia erotica, considero almeno controverso il riconoscimento di una vera e propria autorialità. è chiamato a lavorare su certi stilemi e morfemi, che il genere pornografico possiede, né più ne meno come i propri cugini nobili: il nudo artistico, il genere boudoir, la fotografia erotica.

Sono anche giunto alla conclusione (ovvia, da un certo punto di vista ma scabrosa quando si parli di pornografia) che un approccio non moralista richieda una disamina di un genere in funzione di ciò che è chiamato a rappresentare e dell’orizzonte d’attesa dell’osservatore: dunque, del suo valore intrinseco (o, all’opposto, della sua mancanza di valore), così come della sua storia. A differenza della posizione assunta da alcuni autori elencati nella bibliografia del libro, non ho voluto associare alla produzione di pornografia un aspetto artistico: è vero che si può fare dell’arte anche con gli strumenti della pornografia ma sono meno propenso a considerare che il porno sia, di per sé, una forma d’arte.

Al contrario, ritengo incompatibile l’esibizione artistica, anche in forma erotica, della nudità, con la pornografia. Indipendentemente dalle riflessioni proposte, è la storia stessa dei generi a implicare il riconoscimento di radici e obiettivi ben distinti.

A partire del mese di novembre 2018 pubblicherò il testo in versione bilingue: castigliano e italiano.

Scheda:

Manuale di Fotografia erotica e pornografica

Autore Stéfano Pérez Tonella
Titolo Manuale di Fotografia erotica e pornografica
Casa editrice La Nuova Atlantide
Anno 2018
Lingua ed. bilingue: spagnolo / italiano

 

Prezzo

Fino al 15 gennaio: prevendita: 50% di sconto sul prezzo di copertina*.
Mezzi di pagamento: bonifico bancario, carta di credito, Paypal.

Brossura: 25 € (+ 7 € spese di spedizione)
Ebook: 18 € (compatibile con Kindle e Kobo)

* Attenzione: lo sconto si applica al prezzo di copertina (non alle spese di spedizione).

This slideshow requires JavaScript.

Link esterni

— Stéfano Pérez Tonella, Manuale di Fotografia erotica e pornografica (presentazione del libro)
Url: https://www.scribd.com/…/Stefano-Perez-Tonella-Manuale-di-Fotografia-Erotica-e-Pornografica

Note   [ + ]

1. del resto, uno dei miei maestri è stato Tinto Brass, che a tale genere ha dedicato buona parte della propria carriera artistica
2. virgoletto il termine perché nel caso della pornografia, a differenza di quanto vale per la Fotografia erotica, considero almeno controverso il riconoscimento di una vera e propria autorialità.