L’in(di)visibilità della pietra : giochi di luce e paesaggi misteriosi 

Dopo aver affrontato il tema della in-costanza e in-visibilità dello spazio, si arriva alla costanza minerale: la pietra che genera colore (formazione dei pigmenti), luce (scintille, conduttività termica), forme (i paesaggi de “la scrittura delle pietre” di Roger Caillois). La fantasia spazia, tramite il rapporto fra visibilità del reale e la rappresentazione creativa di mondi possibili, muovendosi in paesaggi misteriosi.

Come parte di questa prospettiva, verrà proposta una scelta di brani sulla letteratura di viaggio (vd. anche: Letteratura: «Il viaggio dell’eroe») e una riduzione per ragazzi di alcuni passi tratti da Farīd ad-dīn ʻAṭṭār, Il verbo degli uccelli.


* La presente «prospettiva» è parte del
Programma di Lingua italiana e Letteratura (per la Scuola secondaria di primo grado) — 2018/19.